Tutti gli Archivi! Scoperta degli Archivi dipartimentali e delle loro riserve abitualmente chiuse al pubblico (in visite guidate).

Giornate europee del patrimonio 2023

©AD13

In occasione delle Giornate europee del patrimonio, gli Archivi dipartimentali delle Bocche del Rodano aprono eccezionalmente le loro quinte al pubblico. Venite a scoprire questo luogo di memoria, che permette di ripercorrere la storia locale passata e presente, nonché la varietà e la ricchezza dei documenti che conserva.
I temi principali messi in evidenza nel 2023 sono «tesori degli archivi», «patrimonio degli sport», «lingua e cultura provenzali»: - Visite guidate ai negozi di conservazione (riserve) solitamente chiusi al pubblico. - Esposizione di documenti d'archivio dal IX secolo ai giorni nostri: «tesori» degli archivi (documenti più prestigiosi usciti eccezionalmente dal baule), «intorno allo stadio velodromo di Marsiglia», lingua e cultura provenzali, archivi notarili, documenti recentemente restaurati. - presentazione di opere e periodici della biblioteca degli Archivi sui temi: i 100 anni dello Stade Marseillais Université Club (SMUC), il centro di preparazione della Coppa del mondo di Rugby nel 2023 e dei Giochi Olimpici a Marsiglia nel 2024; il posto e l'immagine delle donne nello sport dagli anni '20 agli anni '50.
Gli Archivi dipartimentali propongono anche di consultare, in sala di lettura, il sito Internet «Più forti» elaborato in coproduzione con l'INA (Istituto nazionale dell'audiovisivo) contenente video di reportage sulle competizioni sportive, gli atleti e i luoghi dello sport nel dipartimento delle Bouches-du-Rhône.
Sabato 16 e domenica 17 settembre 2023 dalle 10 alle 18 (ultima ammissione alle 17). Durata del tour: 1 ora e 15 minuti, partenza ogni ora (10, 11, 12, 13, 14, 15, 16 e 17). Tutti pubblici. Gratuito, senza registrazione preliminare.

A proposito del luogo

18-20 rue Mirès 13003 Marseille
  • Archives

Gli archivi dipartimentali delle Bouches-du-Rhône, la memoria collettiva del dipartimento: Creati alla Rivoluzione francese e posti oggi sotto la duplice tutela dello Stato e del Dipartimento, gli Archivi dipartimentali si sono installati nel 2006 nel cuore del perimetro Euromediterra, nel nuovo edificio degli Archivi e Biblioteca dipartimentali (ABD Gaston Defferre) costruito dallo studio di architetti marsigliesi Vezzoni-Laporte. Un immenso scafo chiamato ciottolo ospita la memoria scritta del dipartimento e dei suoi abitanti, vale a dire più di 65 chilometri lineari di documenti, il più antico dei quali risale all'anno 814\. Carte del Medioevo, registri notarili, mappe catastali, documenti amministrativi, carte, manifesti, lettere, fotografie, cd-rom sono conservati e comunicati al pubblico nella sala di lettura. La valorizzazione degli archivi è proposta a tutti attraverso una programmazione dinamica di mostre, spettacoli dal vivo, incontri, visite-laboratorio e attraverso un sito

Come arrivare: Metropolitana: linea 2 - stazioni Désirée-Clary o National/ Bus: linea 35, 70 e 82 - fermata Euromed/Arenc/ Tram: T2 e T3 - capolinea Silo/Arenc/ Parking Arvieux

Archives et Bibliothèque départementales des Bouches-du-Rhône AD13