Il Percorso dei colori

Il "Percorso dei colori", elaborato dal Club Photo de Saignon in collaborazione con ôkhra - ecomuseo dell'ocra, è un invito alla scoperta dei colori minerali, vegetali e animali...

Serge Truphémus - Club Photo de Saignon

Il "Percorso dei colori", elaborato dal Club Photo de Saignon in collaborazione con ôkhra - ecomuseo dell'ocra, è un invito alla scoperta dei colori minerali, vegetali e animali ispirati al Luberon. La mostra fotografica mette in evidenza la fauna locale: il pubblico è immediatamente chiamato dallo sguardo penetrante di una volpe appollaiata in una cava d'ocra. Diversi insetti, cavallette, maggiolino, formiche... notevolmente valorizzati dalla macrofotografia, costeggiano poi il circuito. Gli uccelli accompagnano i visitatori: aigrette, choucas, guêpier, martin pescatore... I colori minerali sono celebrati con foto dedicate alle antiche miniere di ocra, scogliere multicolori, bacini di decantazione, villaggi arroccati del Luberon, Bories, mulino... Diverse foto della flora locale offrono una sfumatura di colori cangianti: campi di lavanda malva, borragine di un blu profondo, albero della Giudea, il cui rosa spicca sui tetti di Apt... Il Club Photo de Saignon (affiliato alla Federazione Fotografica di Francia) riunisce da 20 anni fotografi del Pays d'Apt-Luberon. Da 3 anni, la sua grande esposizione all'aperto autunnale e invernale a Saignon attira migliaia di visitatori. Il suo incontro con ôkhra - ecomuseo dell'ocra, permette oggi di offrire questo nuovo "Percorso dei colori" nel vallone di Pécuinquan della fabbrica Mathieu: 30 tele di grande formato (120 x 80 cm), tra le ocre e all'ombra di pini e querce.

A proposito del luogo

84220 Roussillon
  • Édifice industriel, scientifique et technique

Nel 2020, il Conservatoire des ocres diventa l'ecomuseo dell'ocra. Aperto al pubblico nel 1995, l'ex fabbrica di ocra Camille Mathieu, di proprietà del comune di Roussillon, è gestito dalla cooperativa ôkhra. Propone di scoprire la storia geologica e industriale dell'ocra, così come le conoscenze del colore e delle pitture naturali sotto forma di visite accompagnate e laboratori aperti a tutti.

Come arrivare: Dipartimentale 104, parcheggio, linea bus 17

ôkhra - écomusée de l'ocre - usine d'ocre Camille Mathieu ôkhra - photo Philippe Durand