Scoperta del giardino di Villa Port Magaud

La Villa Port Magaud, meraviglia architettonica neoclassica, apre il suo giardino per le giornate del patrimonio: due ettari di vegetazione meridionale lasciata in libertà. Un patrimonio floristiq...

© Gilbert Laroussinie

La Villa Port Magaud, meraviglia architettonica neoclassica, apre il suo giardino per le giornate del patrimonio: due ettari di vegetazione meridionale lasciata in libertà. Un patrimonio floristico e faunistico da scoprire. Visite libere e commentate sabato 16 e domenica 17 settembre alle 10.30 e alle 15.30. Entrata dal 1739 a. del comandante Houot, 83130 La Garde.

A proposito del luogo

1739 avenue du commandant Houot 83130 La Garde
  • Monument historique
  • ,
  • Château, hôtel urbain, palais, manoir

La Villa Port Magaud fu costruita tra il 1905 e il 1909 da un grande diplomatico francese, Ernest Bourgarel, su un terreno di famiglia appartenuto fino alla metà del XIX secolo al peccatore Barthélémy Magaud. I suoi discendenti, la famiglia Dubail, ne hanno oggi la responsabilità. Progettata nel più puro stile neoclassico dagli architetti Monestel e Roustan, questa villa è molto innovativa nella sua costruzione e nelle tecniche bioclimatiche che utilizza. Si affaccia su un giardino che scende verso l'insenatura Magaud e che mescola vegetazione mediterranea e specie importate. Questo parco, oggi «in libertà» è stato oggetto di un inventario fauna-flora da parte degli scienziati del Parco nazionale di Port Cros. Classificata nell'inventario dei Monumenti Storici dal 2019, la Villa e il suo giardino devono far fronte a lavori di riabilitazione.

Come arrivare: Trasporti pubblici: Bus 6 e 23 rete Mistral