Visita libera della Cappella dei Martiri

Visita libera della Cappella dei Martiri (nel cimitero) dalle 10 alle 18.

©Service Actions touristiques

Visita libera della Cappella dei Martiri (nel cimitero) dalle 10 alle 18.
Durante le Guerre di Vandea, il 25 gennaio 1794, le Colonne Infernali hanno distrutto, bruciato, il villaggio e gli abitanti si sono nascosti nelle campagne. Il generale Cordelier, arrabbiato per non aver trovato uomini, arresta 56 donne e bambini. Davanti a loro, la chiesa fu saccheggiata e furono giudicati in canonica e condannati a morte per aiuto ai briganti. Sono fucilati e completati a colpi di sciabola. Ci sarebbero stati 4 sopravvissuti. Un omaggio a loro è reso dal sito del «vecchio castagno» conservato e dalla costruzione della cappella dei Martiri nel 1875 dedicata a Nostra Signora dei Sette Dolori. Vi sono state depositate delle ossa trovate sul posto e dei ricordi delle guerre della Vandea.

A proposito del luogo