La Motte Feudale a Treviri

visita libera, accesso permanente

CTC

Fu da una piazzaforte di questo tipo che nel 1026 Foulques Nerra, conte d'Angiò, attaccò Gilduin, che teneva il Saumurois per conto di Eudes II di Blois. Alla fine dell'XI secolo, Foulque le Réchin, Conte d'Angiò fece radere al suolo questo primo castello per punire il suo vassallo Hardouin di Treviri per averlo tradito. Ne fece costruire un altro, un po' più a nord, presumibilmente sul luogo del castello di pietra.
Partendo da rue de la Barbacane, una passeggiata segnaletica permette di scoprire i resti di questa «motta». Il villaggio di Treviri gode di una bella vista e le rive della Loira vi si trovano e si può raggiungere un sentiero medievale che collega il paese al priorato St Macé. Attraverso questo sentiero si accedeva all'altezza di una grande via di comunicazione molto antica che andava da Angers a Poitiers Vi sono state allestite aree per picnic.

A proposito del luogo

rue Barbacane 49350 treves
  • Édifice militaire, enceinte urbaine

Fu da una piazzaforte di questo tipo che nel 1026 Foulques Nerra, conte d'Angiò, attaccò Gilduin, che teneva il Saumurois per conto di Eudes II di Blois. Alla fine dell'XI secolo, Foulque le Réchin, Conte d'Angiò fece radere al suolo questo primo castello per punire il suo vassallo Hardouin di Treviri per averlo tradito. Ne fece costruire un altro, un po' più a nord, presumibilmente sul luogo del castello di pietra. Partendo da rue de la Barbacane, una passeggiata segnaletica permette di scoprire i resti di questa «motta». Il villaggio di Treviri gode di una bella vista e le rive della Loira vi si trovano e si può raggiungere un sentiero medievale che collega il paese al priorato St Macé. Attraverso questo sentiero si accedeva all'altezza di una grande via di comunicazione molto antica che andava da Angers a Poitiers Vi sono state allestite aree per picnic.

motte féodale ctc tourisme culture