Dimostrazioni di know-how

Nell'ambito della mostra temporanea "Cappello!" il museo dei copricapo e delle tradizioni accoglie per dimostrazioni, artigiani d'arte che perpetuano i gesti tradizionali permettendo...

Diana Kisirauskiene

Nell'ambito della mostra temporanea "Cappello!" il museo dei copricapo e delle tradizioni accoglie per dimostrazioni, artigiani d'arte che perpetuano i gesti tradizionali che permettono di realizzare e ornare un cappello. Sala Margherita d'Angiò, situata nel cortile del castello: Diana Kisirauskiene realizzerà fiori di seta e Mélissa Pasquiet lavorerà piume multicolori.

A proposito del luogo

4, rue Charles-de-Gaulle 49130 Les Ponts-de-Cé
  • Monument historique
  • ,
  • Musée, salle d'exposition
  • ,
  • Château, hôtel urbain, palais, manoir

Lachateau-musee-ponts-de-questa prima fortezza dei Ponts-de-Cé situata su un punto strategico già utilizzato dai romani, fu costruita verso 850 sotto Carlo II (Carlo il Calvo) nipote di Carlo Magno, per resistere all'invasione dei Normanni che risalivano la Loira per saccheggiare l'interno del paese. A questo castello, non localizzato e probabilmente in legno, succede un edificio feudale in pietra. Il castello ospita oggi il Museo delle Acconciature e Tradizioni. Museo insolito, offre al visitatore la scoperta eccezionale di una collezione di oltre 600 cappelli, berretti e costumi dell'Angiò delle province francesi e di altri paesi. Anche il museo offre numerose mostre temporanee di artisti contemporanei di grande qualità. Ogni anno, da aprile a settembre, l'associazione degli amici del museo dei copricapi propone una mostra temporanea che riunisce pezzi unici del patrimonio locale e creazioni contemporanee eccezionali. Spazio allo stupore e soprattutto al rapimento davanti a capolavor

Come arrivare: Linee di autobus Irigo 3 e 8, fermata "Mairie des Ponts-de-Cé" - numerosi parcheggi gratuiti

Château-Musée des Coiffes et des Traditions Ville des Ponts-de-Cé - Libre de droits