La galleria di contremine del Santo-Peter di Bastione

Visita(Soggiorno) da una guida-conferenziere di Città Artistiche e Storiche e aree. il

© Jean-Luc Petit, Ville de Chalon-sur-Saône

Insolitamente(eccezionalmente) ha tenuto (mantenuto(conservato)), la galleria di contremine è una parte integrante della fortificazione costruita nel secolo XVIth.
Visita(Soggiorno) da una guida-conferenziere di Città Artistiche e Storiche e aree.

A proposito del luogo

12-14 rue du Professeur Leriche, 71100 Châlon-sur-Saône
  • Monument historique
  • ,
  • Édifice militaire, enceinte urbaine

Chalon-sur-Saône occupa, dal 1477 al 1678, una posizione strategica, sul confine tra la Borgogna, diventata francese, e la Franca Contea, ormai terra d'Impero. Con l'apparizione della palla di cannone in ghisa, le mura medievali non svolsero più il loro ruolo protettore e i lavori di fortificazione furono condotti da Girolamo Bellamarto tra il 1547 e il 1555\. I bastioni e le mura di Chalon possono essere oggetto di una passeggiata, dal quai Sainte-Marie, poi la rue de la Motte, la rue de Belfort (Bastione Reale), la rue de Dijon, la rue du professor Leriche (bastione Saint Pierre), la square degli ex combattenti dell'Oriente (bastione di San Paolo). È l'occasione per scoprire un tipo di fortificazioni poco conosciute in Francia, anteriori a quelle dell'illustre Vauban, ma pietre miliari indispensabili all'edificazione di queste. La galleria di contramina (o di escarpe) è ancora visibile oggi al bastione Saint-Pierre. Ma una costruzione simile esisteva al bastione Saint-Paul oggi arasé